Balneazione e depuratore

Solo pochi mesi orsono, pubblicammo un comunicato nel cui contesto chiedemmo spiegazioni sulle ragioni per le quali il Sindaco, anziché disertare le adunanze, non si facesse promotore di iniziative a tutela della balneabilità nell’ASSI, l’assemblea dei Sindaci della Provincia di Chieti, istituita con Legge Regionale n. 9/2011, fino a giungere, attraverso l’Ersi (l’Ato Regionale), alla rimozione dei vertici dell’Aca.
Poco tempo dopo, a seguito dell’incontro svoltosi in C.da Pretaro, l’Ing. Spatola Mayo, tecnico Arta, dichiarò che con poche centinaia di migliaia di euro, si sarebbe potuta ripristinare la funzionalità dell’intero depuratore sito nel suddetto Quartiere. Ne derivò un nostro ulteriore comunicato, apparso, anch’esso, su “Il Centro”.
Nell’articolo pubblicato il 28 gennaio 2016 sul menzionato quotidiano abruzzese, a seguito dei controlli svolti dalla Forestale nel depuratore di C.da Pretaro, il Sindaco ha avallato, sostanzialmente, il nostro ragionamento in merito all’”esiguo” costo necessario per il ripristino di quest’ultimo ed alla necessità di provvedervi in tempi rapidi con fondi pubblici, istanza che, come detto, noi proponemmo mesi fa in tempi non sospetti.
Ciò lascia intendere che il depuratore non funziona ancora a dovere e che la situazione relativa alla balneabilità delle nostre acque, potrebbe essere simile a a quella rilevata dall’Arta tempo addietro, ove le analisi dei campioni dovessero confermarlo. Il timore è che la stagione balneare ormai prossima, rischi di palesare le stesse criticità mostrate la scorsa estate, allorquando i divieti di balneazione impedirono a molti turisti e cittadini di usufruire del nostro mare per l’inquinamento.
Insomma: la Regione si attivi affinché l’Aca ponga in essere, immediatamente, gli interventi che sollecitiamo da mesi, divenuti, ormai, improcrastinabili.
Ci piace ricordare che in Sicilia, con i loro stipendi, i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle hanno realizzato una strada, la c.d. “Trazzera”: quale migliore occasione per vedere all’opera il Presidente D’Alfonso ed i Consiglieri Regionali di maggioranza, tagliarsi lo stipendio, destinando i fondi ricavati alla riparazione del nostro depuratore?

P.S.: qui di seguito, i comunicati, per chi avesse voglia di approfondire il nostro operato in tema di balneazione!

Comunicato 24-09-15

http://www.cityrumors.it/notizie-chieti/politica-chieti/152778-francavilla-cinquestelle-interviene-sulla-balneabilita-delle-acque.html

12196204_1247919885221885_529421946196176280_n

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

error: Content is protected !!